Chilometro zero? Come valorizzarlo nel menù

chilometro zero km 0

Valorizzare il chilometro zero

Non esiste una scienza esatta per determinarne una perfetta riuscita. Eppure, alcuni accorgimenti promuoveranno il tuo menù a chilometro zero, comunicandolo al cliente nel modo giusto.

  • Nella prima pagina del menù, racconta il tuo perché: la tua filosofia, la scelta dei prodotti e chi sono i tuoi fornitori. Non fermarti al nome: racconta la storia del produttore che hai scelto. Oppure, per un prodotto particolare, spiega i motivi che ti hanno portato ad includerlo nel menù.
  • Evidenzia le opzioni a km0 nel tuo menu e posizionarle in cima. È più probabile che i tuoi clienti ricordino il primo e l’ultimo elemento presente nel tuo elenco. 
  • Usa simboli e loghi che certifichino le caratteristiche e le qualità di alcuni prodotti territoriali: DOP, IGP, Presidio Slow Food, Fair trade… Se nel menù è presente qualcosa di davvero unico, evidenzialo in grassetto o corsivo.
  • Descrivi con attenzione i piatti. Le descrizioni possono aiutarti a rafforzare il tuo pensiero, fornendo sensazioni confortanti attraverso parole come chilometro zero, territorialità, descrittori sensoriali, tecniche di cucina o indicatori geografici.
  • Attenzione alle immagini. L’aggiunta delle immagini ai nomi descrittivi dei cibi potrebbero far apparire il menù più economico e meno sofisticato.
  • Non plastificare il menù. La carta è sempre la migliore opzione o usa un QR code.

Chilometro zero e i suoi vantaggi

Valorizzare la provenienza di un menù a chilometro zero porta molti benefici. I vantaggi riguardano sia il prezzo giusto, per il produttore che vende, ma anche per il consumatore che acquista, sia la qualità. I prodotti sono più freschi e gustosi, perché accorciando le distanze si accorciano anche i tempi della distribuzione. Comprare a chilometro zero riduce poi i tempi e i costi di trasporto: la filiera corta consente un risparmio sui costi di trasporto e una minor emissione di anidride carbonica nell’atmosfera. I prodotti a km0 sono anche più tracciabili: registrare i passaggi di un percorso breve è certamente più facile che registrare quelli di uno più lungo, soprattutto per quanto riguarda il luogo di provenienza

Proviamo col chilometro vero

Se la filiera corta è un modo per accorciare le distanze eliminando passaggi e il chilometro zero sono i prodotti coltivati e venduti localmente, cos’è il chilometro vero? Si tratta di scegliere i prodotti vicini o leggermente più lontani ma sempre conoscendo chi li ha prodotti, come e perché. Se il menù, i piatti e il ristorante intero prova a raccontare questa relazione, il cliente ne sarà affascinato e soddisfatto.

Un cliente felice è un cliente che ritorna

L’assaggio di prodotti a chilometro zero fa diventare il cliente un co-produttore, un vero attore della filiera. Conoscere l’origine dei prodotti, chi li ha coltivati e da dove vengono, crea fiducia tra ristorante e cliente. Avere di fronte un primo piatto creato a partire da materie prime del territorio supporta l’economia locale e aiuta il cliente a creare una connessione profonda con il cibo. Il cliente ringrazierà il ristorante per l’esperienza che gli ha fatto compire: non solo un’esperienza gustativa, ma anche territoriale e in un certo senso, agricola.

Scritto da Erica Fifield

31 Gen, 2022

Articoli recenti

Sostenibilità: un ristorante dovrebbe davvero pensarci?

Sostenibilità: un ristorante dovrebbe davvero pensarci?

In questo articolo vedremo come mai la sostenibilità ambientale sta diventando sempre più rilevante anche nel settore horeca. A seguito di un interesse crescente stanno nascendo sempre più strumenti e riconoscimenti di sostenibilità a livello nazionale e...

La ristorazione contro lo spreco alimentare

La ristorazione contro lo spreco alimentare

Quasi un terzo del cibo, prodotto per il consumo umano, viene sprecato a livello globale (circa 2,5 miliardi di tonnellate all'anno) generando un alto spreco alimentare.  Solo nei paesi europei ogni anno vengono generati 88 milioni di tonnellate di rifiuti...

5 azioni per rendere il tuo ristorante più sostenibile

5 azioni per rendere il tuo ristorante più sostenibile

Perché la sostenibilità è importante e quale valore aggiunto porta al tuo locale? Il problema del cambiamento climatico e dello sfruttamento eccessivo delle risorse limitate sta aumentando il bisogno di attuare delle modifiche nelle aziende portando all’ottimizzazione...

È la fine dei menù degustazione?

È la fine dei menù degustazione?

Parliamo di tasting menu: quando funziona, quali sono le cose a cui fare attenzione e come sarà il suo futuro "Sarà la fine del cucinare con le pinzette?" twitta Cathy Erway, Food Writer internazionale, alla notizia della chiusura di uno dei grandi nomi della...

Stress e ansia in cucina: cosa sono e come affrontarli

Stress e ansia in cucina: cosa sono e come affrontarli

Quando si lavora a contatto con il pubblico, soprattutto in un ambito come quello della ristorazione, non sempre è facile sostenere e gestire le dinamiche interpersonali e intrapersonali come lo stress e l'ansia.   D’altronde, la gestione di un ristorante è molto...

Frollatura del pesce: cosa sapere

Frollatura del pesce: cosa sapere

La frollatura del pesce: tutto quello che c'è da sapere Scopri di più sulla frollatura del pesce: Significato della frollatura del pesce Il pesce fresco è sempre meglio? Perché si frolla il pesce? Come fare la frollatura del pesce Come scegliere il frigorifero per...

Preparati per dolci: risparmia tempo con risultati perfetti 

Preparati per dolci: risparmia tempo con risultati perfetti 

Perché i preparati per dolci sono la scelta ideale per i ristoratori I dolci spesso hanno un ruolo complementare nel menù di un ristorante ma può avere diverse finalità e benefici da tenere in considerazione. Alcuni esempi? Il 43% dei commensali ordina spesso il dolce...

Impact Food: intervista ad Alessandro Thellung De Courtelaty

Impact Food: intervista ad Alessandro Thellung De Courtelaty

Abbiamo avuto l'opportunità di parlare con Alessandro Thellung De Courtelaty di Impact Food di Roma, un ristorante innovativo che sta rivoluzionando il settore horeca con la sua offerta di prodotti plant-based. L'azienda è nata dal desiderio di offrire un'alternativa...

Articoli correlati

Deliveristo blog logo footer

Il mercato dei fornitori per la ristorazione

+39 348 590 3632

Seguici su

Copyright 2023 Deliveristo S.p.A. – P.IVA: 10005280960 – Via Giuseppe Mazzini, 9, 20123 Milano, Italia