Il Bonus Chef 2022 è arrivato, fino a 6.000 euro

Bonus Chef 2022

Il Bonus Chef, già contemplato dalla Legge di Bilancio 2021, diventa finalmente realtà. Ora il Mise ha condiviso i requisiti e le modalità di richiesta per il credito d’imposta sulle spese per macchinari, strumenti e non solo.

Fino a 6 mila euro di credito d’imposta per i cuochi professionisti che restino attività – come dipendenti o come autonomi – in alberghi o ristoranti per coprire parte delle spese sostenute in formazione o beni strumentali.

Scopri come funziona il Bonus Chef 2022:

Cos’è il Bonus Chef?

Il Mise ha chiarito (con il decreto 1° Luglio 2022 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 216/2022 del 15 settembre 2022) le disposizioni attuative della misura di cui all’art. 1, commi 117 e ss. dell’agevolazione economica prevista dalla Legge di bilancio 2021.

È stato stanziato con un plafond da €3 milioni e consiste in un credito d’imposta, ovvero un credito nei confronti dell’ente che raccoglie tasse ed imposte, di un ammontare non superiore ai €6 mila e comunque non superiore al 40% del costo delle spese ammissibili.

A chi è rivolto il Bonus Chef?

Per rientrare nei requisiti posti dal bonus è necessario:

  •  essere residenti o stabiliti in Italia e godere dei diritti civili;
  • bisogna essere lavoratori dipendenti o lavoratori autonomi aventi partita Iva dal 1° gennaio 2021 per le attività di cuoco professionista. Oltretutto possono richiede il Bonus Chef anche se non in possesso del codice ATECO 5.2.2.1.0. Questo codice identifica la categoria “cuochi in alberghi e ristoranti”, di conseguenza possono richiedere il Bonus Chef anche pasticceri, pizzaioli ecc.

Come funziona il Bonus Chef?

L’aiuto statale è indirizzato ai cuochi professionisti, dipendenti o lavoratori autonomi con partita iva, che tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022 hanno:

  • acquistato specifici macchinari e strumentazioni professionali adatte all’attività di ristorazione;
  • acquistato apparecchiature di classe energetica alta per la lavorazione, la conservazione, la trasformazione e la cottura degli alimenti;
  • eseguito corsi di aggiornamento professionale.

Come richiederlo?

Verrà resa disponibile sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico l’istanza telematica per manifestare l’interesse. Ogni professionista avrà solo un accesso nel quale dovrà produrre tutta la documentazione richiesta. Il credito d’imposta potrà essere utilizzato in compensazione di altri costi fiscali.

La compensazione potrà avvenire solamente attraverso il portale dell’Agenzia delle Entrate con la presentazione di un modello F24, è escluso da IRAP E IRPEF e non concorre alla determinazione del rapporto di deducibilità.

Scopri i vantaggi del Bonus Chef su Deliveristo

Sei un cuoco professionista? Acquista prodotti per ristoranti e attrezzature cucina e ristorazione su Deliveristo e risparmia il 40% della tua spesa con il credito di imposta.

Accedi ai listini sempre aggiornato per scoprire le forniture per ristoranti.

Scopri quali prodotti potresti acquistare con il Bonus Chef 2022.

Sei interessato ad altre notizie sul mondo della ristorazione?Iscriviti alla nostra newsletter Deliveristo

Scritto da Maria Laura Costagliola

10.12.2022

Articoli recenti

Chilometro zero? Come valorizzarlo nel menù

Chilometro zero? Come valorizzarlo nel menù

Valorizzare il chilometro zeroChilometro zero e i suoi vantaggiProviamo col chilometro veroUn cliente felice è un cliente che ritornaI fornitori intorno a me Valorizzare il chilometro zero Non esiste una scienza esatta per determinarne una perfetta riuscita. Eppure,...

Frollatura del pesce: cosa sapere

Frollatura del pesce: cosa sapere

La frollatura del pesce: tutto quello che c'è da sapere Scopri di più sulla frollatura del pesce: Cos'è e perché si frolla il pesce?Come fare la frollatura del pesceQual è la differenza tra frollare il pesce o la carne?Fresco è sempre meglio?La storia della bottargaLa...

Come fare la carta dei vini per un ristorante

Come fare la carta dei vini per un ristorante

Realizzare una carta dei vini vincente è un’impresa tutt’altro che facile, soprattutto se non si dispone del giusto know-how. Molto dipende dalla passione che riversi nella tua attività, dall’amore che hai per il vino e dalla voglia di ben figurare. Vero è che una...

Ristorazione 2.0 – Anche gli Chef ordinano con un clic

Ristorazione 2.0 – Anche gli Chef ordinano con un clic

Quanto tempo perdi ogni giorno per ordinare le forniture per il tuo locale?Ogni giorno devi controllare il frigo, le celle e le dispense, ordinare la frutta dal Fornitore A e la carne dal Fornitore B, pagare e contabilizzare la fatture del Fornitore A e quella del...

Dolce al ristorante: come aumentare le vendite dei dessert

Dolce al ristorante: come aumentare le vendite dei dessert

Il dolce al ristorante è per un numero sempre maggiore di clienti un momento sacro del pranzo o della cena. Per rispettare questo rito, garantendo quindi un’esperienza dolciaria unica, i ristoratori possono fare attenzione ad alcuni particolari. Seguendoli, il...

Come affrontare i no show

Come affrontare i no show

I consigli per ridurre le cancellazioni dell'ultimo minuto Si definisce no show quando chi ha prenotato un tavolo al ristorante non si presenta e non avvisa della cancellazione il locale. Ciò può causare un grande danno economico soprattutto se ci sono pochi coperti o...

Cesti Natalizi per Aziende con Prodotti Artigianali

Cesti Natalizi per Aziende con Prodotti Artigianali

Cerchi un regalo per i tuoi dipendenti o clienti? 🍾 Scegli uno dei cesti proposti nel catalogo o personalizzalo con i prodotti che preferisci. 🚛 Consegna in tutta Italia direttamente alla vostra azienda. 🇮🇹 Tutti i prodotti sono realizzati in Italia con materie prime...

Articoli correlati

Come affrontare i no show

Come affrontare i no show

I consigli per ridurre le cancellazioni dell'ultimo minuto Si definisce no show quando chi ha prenotato un tavolo al ristorante non si presenta e non avvisa della cancellazione il locale. Ciò può causare un grande danno economico soprattutto se ci sono pochi coperti o...

Salute mentale e ristorazione

Salute mentale e ristorazione

Il settore HORECA conta circa 8 milioni di addetti nell’Unione europea ed è caratterizzato da una percentuale elevata di piccole imprese, giovani, donne e migranti. Le condizioni di lavoro possono essere difficili e particolarmente impegnative (soprattutto in ragione...

Deliveristo blog logo footer

Il mercato dei fornitori per la ristorazione

+39 3483 099 344

Seguici su

Copyright 2021 Deliveristo S.p.A. – P.IVA: 10005280960 – Via San Marco 21, 20121 Milano, Italia