Pesca e Covid: come è cambiato il mercato per i ristoratori?

Pesca e Covid | Pesce e Covid | Fornitori di pesce e covid

Quali sono stati gli effetti del Covid sul settore ittico e sulla disponibilità di pesce? Tutto il settore è stato travolto dalla pandemia, sia per un calo delle vendite dovute alla chiusura del settore HORECA, sia per le poche uscite in mare. La successiva riapertura ha creato una forte domanda di pesce fresco, ma anche congelato, con due situazioni particolari: domanda maggiore dell’offerta per il fresco e poca disponibilità per il prodotto gelo, per le poche scorte accumulate nella stagione precedente.

Scopri di più sul mercato ittico:

La situazione con la pandemia

La pandemia ha avuto effetti sul sistema alimentare nel suo complesso. Non solo sul commercio, ma anche sui mercati e sulla vita e la sussistenza di persone e famiglie. È fuori ogni dubbio che la diffusione del virus ha impattato sullo svolgimento pratico della pesca, con contraccolpi sull’economia dei territori e delle comunità locali. Chiusura dei porti, dei mercati ittici, il blocco della pesca, la messa in quarantena delle navi estere: tutto ha portato ad una situazione di difficoltà. Anche la fine del lockdown però, ha portato preoccupazione nelle imprese per la grande volatilità dei prezzi, la lenta ripresa del settore e la riapertura a singhiozzo dei ristoranti.

L’impatto sui prodotti ittici

La parola chiave: calo. La crisi pandemica ha fatto registrare un calo della domanda sia all’ingrosso che al consumo, ha chiuso i mercati di esportazione e del settore ristorazione, alberghi e catering; il turismo in generale è calato. Anche se le famiglie hanno cucinato di più a casa, il consumo domestico non è bastato a coprire il calo della domanda. Oltretutto, è cambiato il modo di comprare delle famiglie: più pesci conservati e a minor costo (anche di importazione). Per quanto riguarda le specie allevate, l’impatto è stato ancora più forte. Tanti i costi per mantenere i pesci in vasca, senza venderli. Come da previsione, sono aumentati invece i prodotti trasformati, ma solo al dettaglio e per il consumatore finale.

Scopri i fornitori nella tua zona – Accedi ai listini riservati a Chef e Ristoratori

Il nostro mare: la situazione

Nel Mediterraneo, la piccola pesca è stata la più colpita. Le giornate di pesca sono state generalmente ridotte. In particolare, i battelli a strascico sono usciti 2 o 3 volte alla settimana, per ridurre l’invenduto (ma anche il prodotto congelato per la successiva stagione). Il pescato è cambiato a vantaggio di specie più richieste dalle famiglie, di minor pregio rispetto alle richieste dei ristoratori. Gli intermediari si sono spostati dal canale HORECA alla GDO, sicuramente più incline all’acquisto. Sono state anche fissate delle quote massime di cattura, per cercare di evitare la sovra pesca e mantenere i prezzi alti. In più, la piccola pesca ha trovato una nuova modalità di vendita, ovvero la vendita diretta. 

Le tipologie di pesce più a rischio

Le cozze hanno risentito molto della crisi: normalmente se ne vendono 25-30 mila chili a settimana che adesso sono crollati a 4-5 mila. Meglio invece per salmone, orate e spigole, anche se la provenienza estera è dimezzata (Grecia, Turchia), mentre orate e spigole prodotte in Italia sono scese solo di un 15%. Anche le vongole italiane, hanno risentito abbastanza del momento. In generale, se la richiesta è sempre più spostata su salmone, tonno a pinne gialle e merluzzo nordico, i nostri pesci locali difficilmente troveranno spazio. Sui banchi troviamo sempre più pesce decongelato dal Nord Europa, dove la pesca dei grossi pescherecci è più costante. Il pesce nostrano c’è, ma dobbiamo trovare un’organizzazione nuova per distribuirlo. Cosa tra l’altro, che stanno facendo molti ristoranti da Roma a Milano, buttandosi sempre di più nell’acquisto online

L’impatto sui prezzi e sui consumi

Il settore HORECA è stato messo in ginocchio. Nuove operazioni di marketing hanno aiutato a superare le incertezze dei mercati, così come le tecnologie di vendita alternative (online) e le piattaforme di aste del pesce digitali. I servizi di consegna a domicilio sono piaciuti sia al consumatore finale, che in seguito ai ristoratori e agli operatori di settore. La consegna contactless ha preso sempre più piede, così come gli ordini su piattaforme online, che si sono attrezzate per essere sempre più competitive sul mercato.

Come è cambiata la compravendita?

Non solo prezzi e consumi, ma anche variazione sui trasporti e nei grossisti. La piccola pesca ha sfruttato il fatto di essere “piccola”, cercando di vendere il poco pesce alle pescherie locali o direttamente in banchina. La filiera corta ha avuto un balzo in avanti. In diversi casi, alcuni commercianti hanno acquistato il prodotto che si poteva congelare (come i gamberi) per poterlo rivendere in futuro ai ristoranti. Altre volte, il pescato è stato ritirato dai grossisti in conto, senza fissare il prezzo di vendita, per venderlo alla successiva ripresa delle attività HORECA.

Ti sei già accorto dell’aumento dei prezzi?

Nei prossimi mesi la disponibilità di pesce gelo calerà non essendoci grandi scorte e i prezzi aumenteranno.

Conviene quindi comprare più il pescato che, anche se soggetto a variazioni e disponibilità, sarà maggiormente reperibile ed è quindi importante scegliere pesce di stagione.

Scopri nuovi fornitori – Entra nel più grande mercato online per chef e ristoratori

Scritto da Erica Fifield

09.29.2021

Articoli recenti

Chilometro zero? Come valorizzarlo nel menù

Chilometro zero? Come valorizzarlo nel menù

Valorizzare il chilometro zeroChilometro zero e i suoi vantaggiProviamo col chilometro veroUn cliente felice è un cliente che ritornaI fornitori intorno a me Valorizzare il chilometro zero Non esiste una scienza esatta per determinarne una perfetta riuscita. Eppure,...

Frollatura del pesce: cosa sapere

Frollatura del pesce: cosa sapere

La frollatura del pesce: tutto quello che c'è da sapere Scopri di più sulla frollatura del pesce: Cos'è e perché si frolla il pesce?Come fare la frollatura del pesceQual è la differenza tra frollare il pesce o la carne?Fresco è sempre meglio?La storia della bottargaLa...

Come fare la carta dei vini per un ristorante

Come fare la carta dei vini per un ristorante

Realizzare una carta dei vini vincente è un’impresa tutt’altro che facile, soprattutto se non si dispone del giusto know-how. Molto dipende dalla passione che riversi nella tua attività, dall’amore che hai per il vino e dalla voglia di ben figurare. Vero è che una...

Ristorazione 2.0 – Anche gli Chef ordinano con un clic

Ristorazione 2.0 – Anche gli Chef ordinano con un clic

Quanto tempo perdi ogni giorno per ordinare le forniture per il tuo locale?Ogni giorno devi controllare il frigo, le celle e le dispense, ordinare la frutta dal Fornitore A e la carne dal Fornitore B, pagare e contabilizzare la fatture del Fornitore A e quella del...

Dolce al ristorante: come aumentare le vendite dei dessert

Dolce al ristorante: come aumentare le vendite dei dessert

Il dolce al ristorante è per un numero sempre maggiore di clienti un momento sacro del pranzo o della cena. Per rispettare questo rito, garantendo quindi un’esperienza dolciaria unica, i ristoratori possono fare attenzione ad alcuni particolari. Seguendoli, il...

Come affrontare i no show

Come affrontare i no show

I consigli per ridurre le cancellazioni dell'ultimo minuto Si definisce no show quando chi ha prenotato un tavolo al ristorante non si presenta e non avvisa della cancellazione il locale. Ciò può causare un grande danno economico soprattutto se ci sono pochi coperti o...

Cesti Natalizi per Aziende con Prodotti Artigianali

Cesti Natalizi per Aziende con Prodotti Artigianali

Cerchi un regalo per i tuoi dipendenti o clienti? 🍾 Scegli uno dei cesti proposti nel catalogo o personalizzalo con i prodotti che preferisci. 🚛 Consegna in tutta Italia direttamente alla vostra azienda. 🇮🇹 Tutti i prodotti sono realizzati in Italia con materie prime...

Articoli correlati

Cesti Natalizi per Aziende con Prodotti Artigianali

Cesti Natalizi per Aziende con Prodotti Artigianali

Cerchi un regalo per i tuoi dipendenti o clienti? 🍾 Scegli uno dei cesti proposti nel catalogo o personalizzalo con i prodotti che preferisci. 🚛 Consegna in tutta Italia direttamente alla vostra azienda. 🇮🇹 Tutti i prodotti sono realizzati in Italia con materie prime...

10 libri food da leggere assolutamente

10 libri food da leggere assolutamente

Da autobiografie di grandi chef a riflessioni antropologiche, dal foraging alla frollatura del pesce. Alcuni libri sul mondo del cibo e della ristorazione che consigliamo di leggere. Il grande libro del pesce di Josh Niland The devil in the kitchen di Marco...

Chilometro zero? Come valorizzarlo nel menù

Chilometro zero? Come valorizzarlo nel menù

Valorizzare il chilometro zeroChilometro zero e i suoi vantaggiProviamo col chilometro veroUn cliente felice è un cliente che ritornaI fornitori intorno a me Valorizzare il chilometro zero Non esiste una scienza esatta per determinarne una perfetta riuscita. Eppure,...

Deliveristo blog logo footer

Il mercato dei fornitori per la ristorazione

+39 3483 099 344

Seguici su

Copyright 2021 Deliveristo S.p.A. – P.IVA: 10005280960 – Via San Marco 21, 20121 Milano, Italia