Tutte le parti della pianta sono tossiche ad eccezione dei fiori che si consumano cotti o crudi. Nel primo caso possiamo farli in pastella, in frittata, ma anche nei dolci e nei budini, nelle marmellate e nei liquori. Crudi sono buoni in insalata e nelle macedonie. Il gusto dei fiori ricorda il miele, la vaniglia ed i teneri pisellI verdi, la consistenza è croccante.